Migrare da HTTP ad HTTPS con WordPress

Vuoi migrare da http ad https con il tuo sito WordPress ma non sai come fare? In questo tutorial cercherò di spiegarti come installare un certificato SSL e passare ad https senza fare danni.

Ciao a tutti amici, sono Fabio wilde a final design.it

In questo video vedremo come installare un certificato ssl sul vostro sito web.

Recentemente google ha dichiarato che avere un certificato ssl installato sul proprio sito web sarà fattore di ranking, dopo queste dichiarazioni se ne sono dette di tutti i colori.

Sapete qual è la verità? Nel giro di un anno poco più il protocollo http sarà deprecato il messaggio è stato chiaro siti senza certificato ssl non dovranno esistere, quindi la nuova regola e tutti con il protocollo https e basta, tanto tutte queste grandi aziende tecnologiche come google dettano legge quindi noi non possiamo far altro che adattarci e basta.

Il mio consiglio è, se state realizzando un sito in questo momento, iniziate direttamente installando il certificato ssl. Se invece avete un sito già attivo dovrete fare la migrazione per siti di piccole e medie dimensioni questo processo è abbastanza semplice.

Vediamo come effettuare questa operazione con un sito realizzato in wordpress. Potrete trovare tutti i link e le porzioni di codice che vedremo in questa guida all’interno dell’articolo completo, quindi se state guardando questo video da youtube vi consiglio di cliccare nel link in descrizione.

Bene, per prima cosa dovremo installare un certificato ssl tra quelli gratuiti più famosi, sicuramente possiamo installare questo certificato direttamente dal sito ufficiale seguendo le istruzioni oppure se utilizzate un hosting come Site Ground basta andare all’interno del cPanel e nella sezione dedicata alla sicurezza troveremo le istruzioni in cui una volta cliccato sull’icona non dovremo far altro che selezionare il dominio e cliccare le opzioni.

Una volta installato il certificato andremo a verificare il suo status sul sito.

Entriamo nelle impostazioni generali di wordpress e modifichiamo l’indirizzo del nostro sito web da http e https e clicchiamo su salva.

Successivamente andremo a fare un redirect di tutte le pagine il protocollo https. Per fare ciò entriamo via ftp nei file del nostro sito e clicchiamo sul file htaccess, ci basterà incollare questa porzione di codice sempre all’interno del nostro sito.

Andiamo ad aprire il file chiamato wp-config e copiamo quest’altra porzione di codice.

Una volta salvato il tutto se usiamo Google Chrome come browser predefinito verifichiamo che la scritta https sia in verde, nel caso sia ancora in grigio vuol dire che nel sito sono ancora presenti dei link con protocollo http. Per risolvere questo problema abbiamo due possibilità: la prima è molto veloce ed approssimativa, basta aprire l’home page e un’altra pagina qualunque nel nostro sito e visualizzare il codice sorgente con control+f o command+f, cerchiamo tutti i link del nostro sito con protocollo http, e una volta individuati li andremo a modificare manualmente.

Se questo non dovesse bastare vuol dire che dovremo agire direttamente sul database. Accediamo quindi al nostro database dal cPannel scarichiamo il file SQL della sezione esporta, apriamo il file scaricato con un editor di testo sempre con i tasti control+f o command+f cerchiamo tutti i link nel nostro sito con protocollo http e lì andremo a sostituire con https. A questo punto non ci resta che ricaricare il database dalla sezione importa, questa operazione è molto delicata quindi a meno che non siete esperti con i database sconsigli di utilizzare questo metodo.

Vediamo come effettuare questa operazione in maniera più sicura: andiamo sul sito interconnectit.com, scarichiamo il tool gratuito per le modifiche al database, scompattiamo il file zippato e rinominiamo la cartella. Io utilizzerò qualcosa di semplice come tp-database. Successivamente carichiamo la cartella sul nostro sito, in questo caso userò un software chiamato Filezilla. Caricate i file nella cartella dove è presente tutta l’installazione di wordpress, a questo punto apriamo la cartella caricata nel nostro browser e ci ritroveremo di fronte a questa schermata nella prima parte decidiamo cosa andare a sostituire nel nostro caso inseriremo qui il link con http e qui quello con https clicchiamo su Drive Run per fare un test di prova qui vedremo cosa verrà sostituito successivamente cliccheremo su Drive Run per procedere con la sostituzione terminato il tutto non dimentichiamoci di eliminare la cartella caricata potrete cliccare sul tasto delle hit me oppure eliminare la cartella manualmente io consiglio la seconda possibilità quindi torniamo su filezilla selezioniamo la cartella caricata e con il tasto destro clicchiamo su elimina.

Concluso il tutto non dimentichiamoci di registrare le nuove proprietà sulla Search Console di Google, dovrete registrare nuovamente sia la versione con www che quella senza, aggiorniamo la sitemap e da lì a qualche giorno tutte le pagine del nostro sito saranno nuovamente indicizzate con questo il nostro certificato SSL dovrebbe essere installato correttamente. Bene, con questo è tutto spero che il video vi sia stato d’aiuto se vi è piaciuto vi invito ad iscrivervi alla newsletter e al canale youtube se invece non vi è piaciuto iscrivetevi lo stesso questo vi saluto ci vediamo alla prossima.