Creare un plugin per WordPress – Prima parte

In questo primo video vedremo come buttare giù la base per il nostro plugin. All’interno della cartella /wp-content/plugins andiamo a creare una nuova cartella, dove posizioneremo il file principale, che deve avere lo stesso nome della nuova cartella, oltre ovviamente l’estensione in php.

All’interno di questo nuovo file dobbiamo inserire nel primo blocco una serie di commenti, che servono a WordPress per caricare il plugin nel core del software.

Il secondo passaggio consiste nel definire una classe, dove inseriremo il progetto del plugin. Si può anche usare la programmazione procedurale, ma io preferisco muovermi con la programmazione orientata agli oggetti.

Il metodo costruttore della classe si occuperà di gestire tutte le operazioni automatiche del plugin, che avvengono al caricamento. In questo primo video, abbiamo inserito un’aciton sull’hook admin_menu, per creare la pagina di amministrazione del plugin. In questo modulo, nel prossimo video, vedremo come settare le opzioni del plugin. Per adesso abbiamo definito una proprietà che contiene i valori di default.

L’ultimo passaggio per oggi è la creazione del file unistall.php, richiamato automaticamente da WordPress quando il plugin viene cancellato. Qui andremo a cancellare tutte le opzioni salvate nel database.

Riferimenti esterni

Creazione di un plugin secondo il Codex ufficiale di WordPress: https://codex.wordpress.org/Writing_a_Plugin
Administration Menus: https://codex.wordpress.org/Administration_Menus
Plugin Handbook – Uninstall Methods: https://developer.wordpress.org/plugins/the-basics/uninstall-methods/